La Bolivia introduce il reato di femminicidio: 30 anni di carcere

La Bolivia introduce il reato di femminicidio: 30 anni di carcere

10 marzo 2013- Il presidente della Bolivia Evo Morales ha firmato oggi una legge che punisce il femminicidio a 30 anni di carcere, una norma di 100 articoli che cerca di porre fine alla violenza contro le donne e dare loro una protezione completa.

Il presidente ha firmato la “Legge per garantire alle donne una vita libera da violenze” nel Palazzo del Governo a La Paz, in una cerimonia alla presenza di organizzazioni di donne indigene e attiviste femministe e per i diritti umani.

Lo riporta il giornale online boliviano Opinion. Secondo il Centro per l’Informazione e lo Sviluppo delle Donne (Cidem), dal 2009 ad oggi sono stati riportati nel femminicidio Bolivia 403, 21 dei quali nei primi due mesi del 2013, e 218 omicidi di donne e altri insicurezza cause.

La nuova legge integra nel codice penale il reato di femminicidio, definito come l’omicidio di una donna a causa della sua condizione di femminilità: la pena è di 30 anni senza il diritto di grazia, la sanzione più elevata che ha il diritto boliviano.

da Articolotre.com

7 Commenti

  1. Concordo pienamente con la compagna Adriana, anche all’interno della sinisttra, l apiu’ rivoluziaria., il maschilismo non è sconfitto Scusa Claudio, dove leggi che se l’omicida è la donna la pena è inferiore? Ma anche se cosi’ fosse ,magari la norma è dovuta al fatto che i casi in cui sono le donne che uccidono gli uomini sono molto pochi , e quasi tutti per difendersi da botte , quasi mai premeditati o frutto di lunghe botte e vessazioni : Tieni conto che in America Latina il fenomeno èp anche piu’ grave che da noi . Ha fatto bene Morales

    • Sono abbastanza d’accordo con Rosanna, ogni caso è diverso. La donna è il soggetto debole, quindi secondo me sarebbe legittimata a difendersi in modo più forte rispetto all’uomo, anche riguardo l’uccisione. Morales giustamente ha inteso creare una figura aggravata di omicidio per tutelare le donne! Resta il problema se il femminicidio debba essere applicato ad ogni omicidio femminile o solo nei casi in cui sussista ad esempio un rapporto personale di affetto o amicizia tra il colpevole e la vittima.

  2. dacci adriana

    DONNE!! Se ci siete battete un colpo!Almeno le donne di Rifondazione spero che leggano questa pagina,oggi in relazione alla notizia che un uomo rivoluzionario,Evo Morales,ha promulgato una rivoluzionaria legge a favore delle donne.Mi aspetto di non essere l’unica Mosca Rossa a reagire positivamente a questa notizia e negativamente all’aberrante commento di Claudio.IL PERSONALE E’ POLITICO!!!!Ricordate? Linda,Loredana,Roberta,Romina, Maria Rosa e le (poche!) donne che militano in questo partito dite la vostra!Anche dai dirigenti uomini mi aspetto commenti e magari qualche approfondita analisi dell’argomento! L’8 marzo è passato,ma non passa mai l’emergenza quotidiana della violenza sulle donne.Pensate che questo non riguarda la Politica?Pensate di tirarvene fuori ignorandolo?Pensate che i rapporti di genere non siano Politica?Pensate che la COSCIENZA di genere non sia Politica?Studiate e informatevi e abbiate il coraggio di ammettere e DIRE qualcosa di voi,sono gli uomini che violentano e uccidono le donne.Questo è quanto.sono infuriata!!!

  3. dacci adriana

    la “cultura” MASCHIOCENTRICA si sente defraudata se una legge cerca di intervenire perchè cambi la visione che il genere maschile ha del genere femminile.NON SI POSSONO UCCIDERE LE DONNE PERCHE’ SONO DONNE!!!questo è l’assunto,e non voglio entrare nel merito della bassezza del tuo pensiero:non siete tutti stupratori,ma questo cambia il segno della ferocia quotidiana e PLANETARIA CONTRO LE DONNE?FATE AUTOSCIENZA,CERCATE IN VOI IL GERME DEL CANCRO,PERCHè SONO GLI UOMINI CHE UCCIDONO LE DONNE!!!

  4. Se lui ammazza lei prende 30 anni, e se lei ammazza lui? Ovviamente di meno, mi sembra anche giusto: se la razza inferiore (il maschio) uccide la razza superiore (la donna) è ovviamente più grave, se muoiono i maschi chissenefrega tanto sono tutti stupratori.

    • concordo!forse era meglio per omicidio…..!

      • dacci adriana

        f….,no,per omicidio ci sono da sempre leggi,comè ovvio,che penalizzano.CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE è rivoluzionaria,quindi ci riguarda IN QUANTO DONNE non come persone asessuate!Sei donna o uomo?saperlo fa differenza.

    Registrati per ricevere gli aggiornamenti e la Newsletter

Replica a Rosanna Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


uno + 2 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

PRIVACY



Sostieni il Partito con una

o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.