Vento della madonna, ma siamo a quota 1600

Vento della madonna, ma siamo a quota 1600

di Rosa Rinaldi – il manifesto – Aosta, mer­co­ledì 26 marzo 2014

L’argomento più get­to­nato la scorsa set­ti­mana tra i pas­santi val­do­stani era il caldo così pre­ma­turo, tanto che si diceva: «Ci siamo persi aprile e forse anche mag­gio». Ma si sa in mon­ta­gna il tempo è mute­vole e l’inverno è tor­nato sui nostri ban­chetti per la rac­colta delle “miti­che” 3mila firme. Oggi diversi appun­ta­menti all’ospedale, rac­colte circa 40 firme.

Poi due gio­vani vanno a par­lare con il diret­tore di Car­re­four per chie­dere di farci met­tere lì davanti un ban­chetto, trat­tan­dosi di pro­prietà pri­vata. Il ban­chetto lungo il corso prin­ci­pale via Aubert, dove alle­stiamo il gazebo, si tra­sforma in un vero e pro­prio cor­ri­doio del vento, pro­viamo a ripa­rarci come pos­siamo ma tant’è il vento, ci sferza le mani e il viso. Ogni tanto gruppi di per­sone si fer­mano, si infor­mano poi ci guar­dano, qual­cuno final­mente ha letto di noi è un po’ per­ché sin­ce­ra­mente demo­cra­tico, un po’ per­ché 3mila firme sono dav­vero un’esagerazione mette la mano al por­ta­fo­glio e tira fuori il tanto per noi ago­gnato docu­mento e via regi­striamo e fac­ciamo fir­mare, e ogni firma ci pare dav­vero un passo, forse lento com’è il passo di mon­ta­gna, tut­ta­via fermo e deciso verso la meta.

Oggi è arri­vata anche l’agognata auto­riz­za­zione del Pre­si­dente della Corte d’Appello di Torino che auto­rizza i fun­zio­nari del tri­bu­nale di Aosta a poter auten­ti­care all’aperto. E sì per­ché un conto è auten­ti­care al chiuso, magari di un bar, un conto è auten­ti­care all’aria aperta, e comun­que oggi con noi al ban­chetto ave­vamo una gen­ti­lis­sima fun­zio­na­ria del Tri­bu­nale, rac­colte in tre ore 84 firme!

E giù noi a fare il conto: 84 più 30 più quelle del modulo che ha tizio più quelle dell’altro modulo che però non è ancora arri­vato, sì forse siamo intorno alle 150. Già il pen­siero vola a domani, e ci guar­diamo e inter­ro­ghiamo: chi va in viale della Pace domani e via con l’elenco, e al mercato?

Altri nomi e domani sera al con­certo a Cour­mayer, avanti altri nomi. Insomma è tutto un fare e pro­gram­mare i passi suc­ces­sivi.
Nei pros­simi giorni avremo ospiti impor­tanti che ci aiu­te­ranno. Domani chie­de­remo tutte le con­ferme e faremo girare il pro­gramma nel nostro goo­gle groups.

La serata la chiu­diamo con la con­sa­pe­vo­lezza che forse siamo a quota 1600 ma il dub­bio fin­ché non le con­tiamo ci accom­pa­gna.
Arri­viamo alla base vivendo qual­che minuto di panico, le firme, dove sono le firme, chi ha le firme? Sento gri­dare al cel­lu­lare, tiriamo il freno a mano in zona Arco di Augu­sto, scen­diamo rovi­stiamo e sì, le firme le abbiamo noi! Tiriamo un gran sospiro e la serata la chiu­diamo qua.

*Inviata in Valle d’Aosta per il comi­tato L’altra Europa con Tsipras

14 Commenti

  1. Carlo Papi,Segretario Prc,Agliana (Pt)

    Non hai capito un tubo! Destra e Sinistra non sono parole prive di significat. Non sono termini vuoti. La Sinistra ha una sua identità perchè rispetto al centro ed alla destra diversi sono gli interessi di riferimento, i gruppi sociali, il patrimonio culturale, il potenziale elettorato.

  2. I poveracci che votano Grillo sono come i poveri cani berlusconiani, sempre a farsi la pipì addosso quando il padrone parla

  3. giancarlo fioretti

    Quanti imbecilli anche a sinistra……Chi fa ostruzionismo a quest’impresa titanica di democrazia merita un ostracismo perpetuo. Forza compagni della Valle d’Aosta! Coraggio ai compagni che si sono recati là in ‘missione’! Mai come adesso mi vergogno di non poter essere con voi. Spero solo che la mia firma qua in Toscana ed il mio voto siano comunque un piccolo contributo per la Pace, per la Democrazia e per il Socialismo.

  4. marco va a cagher….

  5. Perchè per la raccolte delle firme non chiamate Barbara Spinelli, Luca Casarini, Giuliana Sgrenn, e anche Leo Gullotta.
    Questi devono essere eletti, gli altri a raccogliere le firme,
    Anche per questo ho deciso che non voterò la lista Tsipras.
    Marco

    • Ah! non voti a causa della Sgrena, di Gullotta… Gran bella figura che fai. Ottimo intervento politico. Ce ne fossero come te !

    • faro’ anchi’io come te

    • Cos’è? Ci facciamo i dispetti? Di solito sei più ragionevole. Non voterò convinto, non farò salti di gioia, ma voterò. E spero che un buon risultato porti domani ad una alleanza obbligata con i 5stelle per cambiare l’Italia davvero. Delegare agli altri non mi pare una buona politica.

      • ve lo potete scordare.
        il M5S ha già declinato offerte di alleanze con forze politiche che contano.
        pensare che dopo questo il M5S vada ad associarsi con uno schieramento proprio come il vostro è fuori dalla realtà.
        il M5S non vuole schieramenti, e ancora meno ideologie.
        siamo contro le ideologie, soprattutto quando un’ideologia ha fallito come il comunismo.

        • …. O meglio abbracciate tutte le iedologie, dall’estrema destra all’estrema sinistra, passando per il centro, un bel minestrone ….

        • Perché avrebbe fallito l’Ideologia Comunista?

          • non è bastato il crollo dell’urss, i tedeschi dell’est che fuggivano, cuba rimasta isolata e con la popolazione repressa…?
            il comunismo non funziona.
            certe proposte di sinistra o di destra potrebbero anche funzionare invece, se prese singolarmente, sempre che si vada oltre l’idea di una società di sinistra o di destra.
            gli italiani vogliono più onestà, e delle risposte concrete, non il socialismo.
            il voto di protesta lo prenderà il M5S infatti, a voi ve ne rimarrà poco…

    Registrati per ricevere gli aggiornamenti e la Newsletter

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


uno + 2 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>